Il pittore della Tenda

emanuele_modica-pittore

Un pittore siciliano di 80 anni, Emanuele Modica, che ora abita nel parmense che, dopo l’uccisione del padre da parte della mafia, ha girato tutta l’Italia per 30 anni montando una tenda con i suoi quadri nelle piazze principali delle città. Non va più in giro da 15 anni, da quando ha avuto un infarto a Bergamo, ma il film racconterà del suo ritorno a Palermo per un’ultima tenda

 

“L’intero tragitto umano e artistico del “pittore della tenda” è segnato da una ferita che non si è mai rimarginata: nel 1961, a Palermo, suo padre veniva assassinato dalla mafia.
Contadino e primo figlio maschio di 7 fratelli, Emanuele Modica decide di vendicarlo in modo violento ma, dopo due anni di profonda crisi interiore e solitudine, rinuncia alla violenza per percorrere la via di una vendetta pacifica attraverso tele e pennelli. Diventa pittore e decide di portare la sua denuncia, la sua rabbia e il suo messaggio di pace nelle piazze delle città, fra la gente.
Per 30 anni si sposta a bordo di un furgone per allestire la sua mostra all’ombra di una tenda, prima nelle piazze siciliane, poi in quelle del “Continente”. E con lui ha girato l’Italia anche suo padre…”

 

Comments are closed.