Tag: brindisi

Non vi permetteremo

NON VI PERMETTEREMO DI STRAPPARE L’ADOLESCENZA A QUESTO PAESE

di Alessandro Gallo

A Melissa, al suo, forzato, silenzio
A Veronica, alle sue urla

Non vi permetteremo di uccidere i sogni dei nostri ragazzi,
di strappare i loro primi sorrisi dopo un buon voto preso con fatica,
di togliere loro il sapore di un abbraccio materno,
di subire la vergogna di uno schiaffo paterno.

 

Non vi permetteremo di uccidere i loro sogni,
di fermare le loro emozioni come quelle del primo e indimenticabile bacio sotto casa,
del primo goal all’avversario più temuto,
del primo giro in scooter e della prima sera in discoteca,
del primo tacco a spillo e del primo sorriso color rosso porpora.

 

Non vi permetteremo di strappare il loro coraggio di lottare,
di non fargli vivere la pace e la serenità di un sabato sera con gli amici,
di correre per le piazze e i vicoli delle città intonando le note della propria colonna sonora preferita.

 

Non vi permetteremo di cancellare le loro fuitine notturne,
di strappare dalle loro mani l’inchiostro, la pittura, lo spray, che gli servirà per scrivere “Ti Amo” sul muretto della scuola.

 

Non vi permetteremo di farli sentire come il nulla,
che infondo sono solo dei ragazzi,
Non vi permetteremo di fermare il loro tempo.

 

Non vi faremo decidere quando, come e in che modo piangere,
Non vi permetteremo di farci stare in silenzio,
di farci vivere nell’incredulità,
di farci affogare nello sgomento,
di farci soffocare dalla paura,
di farci vivere solo di terrore.

 

Non vi permetteremo di bruciare altri corpi,
altri zaini,
altri quaderni,
altri sogni.

 

No.
Basta.
Questo è inaccettabile.

 

Dopo i pianti ci saranno le urla.
Dopo le urla le riflessioni.
Dopo le riflessioni ci difenderemo, con tutti i mezzi, con tutte le forze.

 

Difenderemo i nostri ragazzi,
le loro paure ma soprattutto le loro idee.
Difenderemo a testa alta la loro adolescenza, perché non vi permetteremo, mai più, di strapparla da questo paese.